Anita, stop Tirolo rischio made in Italy

"Le misure unilaterali che l'Austria intende adottare ledono la competitività delle aziende esportatrici italiane e rischiano di bloccare la timida ripresa economica italiana che poggia esclusivamente sull'export", dichiara Thomas Baumgartner, presidente degli autotrasportatori Anita in vista della prossima limitazione del traffico pesante il 3 ottobre. "L'estensione del divieto settoriale ad altre merci - legno, prodotti della chimica-plastica; metalli, macchinari e apparecchiature - e l'applicazione dello stesso anche ai veicoli Euro6 dal 1 agosto 2019, è un'imposizione inaccettabile che, se attuata, determinerà danni incalcolabili non soltanto alla filiera del trasporto e della logistica italiana ma all'interno settore produttivo del 'made in Italy', come abbiamo già avuto modo di constatare con i precedenti provvedimenti bocciati dalla Corte di Giustizia Ue", afferma Baumgartner chiedendo l'urgente intervento di Bruxelles.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Soraga

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...